Se amate le spezie, il pane alla curcuma di piacerà sicuramente.

Io amo le spezie, cucinassi solo per me tenderei ad abusarne, ma ho chi mi costringe a mettere un freno.

Il cassetto delle spezie è l’angolo delle mie pozioni magiche. Lì ci sono polverine talvolta dal nome sconosciuto, acquistate in qualche mercato locale in giro per il mondo e che si incontrano tra loro nella mia cucina, a distanza di migliaia di chilometri dal loro luogo d’origine, per creare qualcosa di delizioso.

DIFFICOLTA’: 1 su 5
TEMPO DI PREPARAZIONE: 45 minuti + 12 ore di lievitazione + 30 minuti di  cottura

INGREDIENTI 
– 100 gr farina tipo 0 
– 200 gr semola rimacinata
– 100 gr semola rimacinata integrale
– 2 cucchiaio olio
– 150 g lievito madre
– 360 gr acqua
– 10 gr di miele 
– 12 gr sale
– 12 gr di curcuma
– qualche grano di pepe macinato al momento

PROCEDIMENTO

Come al solito, con gli impasti in cui utilizzo il lievito madre, in una ciotola inizio a scioglierlo in circa 1/3 della quantità d’acqua prevista dalla ricetta.

La restante quantità d’acqua, la metto nella planetaria e incorporo lentamente la farina e lascio riposare questo impasto grezzo 30 minuti.

Trascorsa mezz’ora aggiungo nella planetaria il lievito sciolto e il resto degli ingredienti, tenendo il sale per ultimo.

Finita la lavorazione dell’impasto con la planetaria, lo lavoro a mano per andare a creare le pieghe (piegano l’impasto su se stesso) che daranno forza e struttura al pane, per lievitare e creare la giusta alveolata.

Lascio riposare e lievitare il pane in una bacinella, coperto da un canovaccio per 4 /5h a temperatura ambiente e poi lo sposto per altre 8 h in frigorifero.

Trascorso il tempo di levitazione in frigorifero accendo il forno a 230° e per ottenere una crosta ancora più croccante utilizzo la pentola in ghisa che metterò a pre riscaldare in forno.

Raggiunta la temperatura estraggo con attenzione la pentola in ghisa e adagio sul fondo un foglio di carta da forno e sopra il pane.

Prima di chiudere il coperchio e infornare, ci verso un poco di acqua, cercando di non versarla sul pane. L’acqua a contatto con la ghisa bollente creerà del vapore, che chiudendo subito il coperchio resterà nella pentola e renderà la crosta nel nostro pane super croccante. 

Infornata la penatola, i primi 10 minuti di cottura saranno a 230°, poi i successivi 10 si dovrà abbassare a 210° e infine, gli ultimi 10 minuti la temperatura dovrà essere abbassata a 190°.
Finita la cottura potete sfornare il pane alla curcuma con un bellissimo colore giallo.